Come fare la vera Pastiera Napoletana con la Ricotta di Bufala

7′ di lettura

Pasqua è ormai alle porte: molte famiglie si troveranno a passare questo momento riunendosi con dirette e  video. Un’insolita situazione per chi è abituato a lunghi pranzi insieme e momenti di raccoglimento con i parenti: cosa c’è però di più tipico dello spirito della Pasqua e dello stare insieme di una bella pastiera napoletana?
Molti stanno approfittando di questo periodo complesso per riscoprire il proprio talento in cucina: perché non preparare quindi questo squisito dolce della tradizione? Seguite la nostra ricetta passo passo per scoprire come preparare la vostra pastiera napoletana. Per darle un tocco più cremoso e speciale, tra gli ingredienti, a parte l’immancabile pasta frolla, non potete dimenticare la nostra inimitabile ricotta di bufala, che potete ricevere comodamente a casa vostra insieme a tutti i freschissimi prodotti Abbuffa.

Per la Frolla

  • 500 gr di Farina 00
  • 160 gr di Burro freddo
  • 30 gr di strutto
  • 155 gr di zucchero
  • 2 Uova

Per il ripieno

  • 300 gr di Ricotta fresca di bufala
  • 300 g Zucchero
  • Uova 2 intere + 2 tuorli
  • 50 gr Cedro candito
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • 50 gr di Arance candite
  • 2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio
  • 350 gr di Grano precotto
  •  150 gr di Latte
  • Semi di 1 bacca di Vaniglia
ricotta fresca di bufala in quartiricotta di bufala fresca abbuffa

2,5020,00

Come preparare la Pastiera con Ricotta di Bufala

Iniziamo a preparare la nostra pastiera campana. Seguiteci, un passaggio alla volta!

  1. Mentre fate scolare bene la ricotta dal siero per qualche ora, preparate la pasta frolla mettendo in un mixer farina setacciata, burro freddo a pezzi, strutto, sale e zucchero e mixando per qualche minuto. Otterrete un composto dalla consistenza granulosa, la cosiddetta sabbiatura
  2. Unite le uova al composto e azionate il mixer fino a renderlo sodo e compatto. Passatelo poi in una ciotola, impastatelo fino a rendere compatti tutti gli ingredienti e formate un panetto. Avvolgete quindi il panetto in una pellicola e lasciatelo in frigo per circa 1 ora
  3. Mentre la frolla riposa, potete preparare la crema di grano: versate in una casseruola latte, grano precotto, scorza di limone e mescolate portando a ebollizione a fuoco dolce. Otterrete una crema un po’ spumosa: lasciatela intiepidire in una ciotola capiente
  4. Adesso è il momento di passare alla regina della ricetta: la ricotta fresca di bufala, con cui preparare uno squisito ripieno. Mettetela in una ciotola insieme a tuorli, uova e zucchero e lavoratela con una frusta elettrica fino a ottenere un composto omogeneo
  5. Aggiungete il grano cotto ormai freddo, l’acqua di fiori d’arancio, i semi di vaniglia e infine i canditi di cedro e arancia
  6. Recuperate la vostra frolla e stendetela in uno stampo imburrato e infarinato creando un disco di pasta dello spessore di circa ½ cm. Ritagliate  poi i bordi in eccesso e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta
  7. Versate quindi il ripieno, che dovrà raggiungere i bordi della frolla, con i ritagli ricavate una sfoglia non troppo sottile e con un tagliapasta dentellato formate delle strisce dello spessore di 1,5 cm. Serviranno a decorare la vostra pastiera: fate aderire le strisce ai bordi, spennellate delicatamente le con un uovo sbattuto
  8. Infornate infine la pastiera in forno statico preriscaldato a 180° per 80 minuti o a 160° per 60 minuti in forno ventilato. Passati 60 minuti, coprite con un foglio di carta stagnola e proseguite la cottura
  9. Ora è il momento di sfornare il dolce: dopo averlo fatto raffreddare, capovolgete delicatamente lo stampo su un piatto, spolveratelo con lo zucchero a velo e servite
Ricotta di bufala campana fresca per pastiera napoletana

Come conservare la Pastiera Napoletana

Un dubbio che capita di avere spesso dopo le feste: come conservare la pastiera napoletana? Un tipico errore di abitudine e distrazione è quello di mettere la pastiera in frigorifero, forse pensando che la ricotta possa rovinarsi: nulla di più sbagliato!
La pastiera infatti si conserva perfettamente a temperatura ambiente, in luogo asciutto e fresco per 7-10 giorni. I canditi infatti preservano l’umidità del ripieno e lo mantengono integro.
Non ci resta che augurarvi buon appetito e buona Pasqua! Scoprite anche tutti gli altri prodotti freschissimi Abbuffa!

Summary
recipe image
Recipe Name
Pastiera napoletana con ricotta fresca di bufala
Author Name
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time

Post Correlati

Leave a comment